Gli 11 migliori AUTOPARLANTI BLUETOOTH del mondo [2021]

Vuoi la tua musica alla massima potenza? Quindi, presta attenzione a questa classifica sulle 10 migliori casse bluetooth sul mercato nel 2018 e di ciò che sta arrivando nel 2019.

Le casse portatili stanno veramente vendendo un botto, perchè tutti ne vogliono uno da tenere in casa e portarselo anche in vacanza.

Cosa c’è di più bello di andare in vacanza con i tuoi amici e portarsi la cassa e mettere la musica a tutta palla.

Te lo puoi portare in spiaggia, in montagna, in piscina, al parco. Praticamente dove cavolo vuoi.

Forse ti starai chiedendo:

Ma perchè devo spendere dei soldi per una cassa portatile che userò una volta all’anno?

Nooo, non è assolutamente cosi. Una cassa portatile la puoi utilizzare in casa come qualsiasi cassa/autoparlante. La figata è che quando vuoi andare in vacanza, o fai un viaggio te lo puoi portare con te.

È un vantaggio pazzesco.

Comunque non perdiamo tempo e andiamo a vedere i migliori modelli in commercio. Questa è una lista delle migliori in commercio, e non sono posizionati dal migliore al peggiore

I migliori autoparlanti bluetooth

1 – Sony SRS-XB3

Tra le migliori casse della nostra classifica dobbiamo menzionare un prodotto della linea Sony, che ovviamente ci offre sempre la tecnologia più avanzata, con qualità e funzionalità eccellenti.

Questa volta è l’SRS-X33, un altoparlante bluetooth che è qui e ci rimarrà per tanto tempo.

Ha una potenza di 20W di audio con doppio radiatore passivo, che aumenta la potenza del suono anche nel caso di un dispositivo di piccole dimensioni.

D’altra parte, la sua resistenza è 2.0 e fornisce un raggio approssimativo di 10 metri, quindi è possibile collegarlo comodamente a qualsiasi notebook, tablet, PC o telefono cellulare.

La batteria Sony SRS-X33 offre 12 ore di autonomia.

Il suo software è compatibile con la maggior parte dei tipi di file audio e stabilizza la sua alta compressione; attraverso l’esclusiva tecnologia DSEE, la qualità della musica aumenta notevolmente e vengono ripristinate le onde ad alta frequenza. Il design di questo diffusore è estremamente compatto e in totale, pesa solo 630 grammi, quindi è un accessorio ultraleggero che puoi portare con te ovunque tu voglia.

✅ Pregi:

  • Design leggero e compatto
  • Alta qualità
  • Funzionalità avanzate
  • Resistente all’Acqua
  • Microfono per funzione vivavoce
  • Batteria dura 24 ore

❌ Difetti:

  • Se si utilizza con volumi troppo alti la durata della batteria si riduce notevolmente.
  • I bassi tendono a distorcere con i volumi alti

2 – Philips BT6000B

Stai cercando di ascoltare un suono di alta qualità nell’ambiente che desideri? Quindi fai attenzione alla nostra recensione del Philips BT6000, un magnifico altoparlante Bluetooth che è tra le migliori versioni dell’anno.

È un dispositivo audio estremamente potente (14 W) e versatile, poiché dispone di un microfono integrato che consente di rispondere alle chiamate o di utilizzarlo per i giochi. In generale, i clienti hanno riferito di avere una buona potenza sonora e che il prodotto è molto resistente. Parte di questo è dovuto al fatto che è conforme agli standard di resistenza alla polvere e agli schizzi (IPX4) e alla qualità dei materiali.

La batteria agli ioni di litio viene caricata automaticamente con il cavo USB, quindi è abbastanza indipendente e la potenza non sarà un peso aggiuntivo. Funziona con la tecnologia NFC e la connessione con il sistema 2.0, quindi puoi collegarlo senza problemi a un iPhone, iPad, PC o smartphone senza alcun inconveniente. È un vero dispositivo Plug & Play, grazie alla sua porta AUDIO IN da 3,5 mm.

✅ Pregi:

  • Puoi metterlo in posizione verticale o orizzontale
  • pesa solo ½ chilo
  • Offre un sistema audio surround
  • Impermeabile
  • Microfono integrato

❌ Difetti:

  • Se fatto funzionare con il volume al massimo la la qualità del suono è distorta
  • La batteria dura solamente 8 ore
  • Non ha dei buoni bassi

3 – DOSS

Vuoi provare il miglior suono senza spendere un sacco di soldi e portare la tua musica ovunque tu vada? Ti piacciono le cose semplici e preferisci non complicarti con dispositivi sofisticati?

Quindi non cercare oltre. Ecco i DOS, un altoparlante bluetooth che incontra il famoso 3 B (Good-Pretty-Cheap) per offrirti un audio e un design eccellenti ad un prezzo molto conveniente.

Questo prodotto è molto facile da controllare, grazie ai suoi comandi touch semplici e ultra-sensibili, intuitivi per l’utente. Inoltre, la sua connettività Bluetooth 4.0 consente di accoppiare facilmente qualsiasi dispositivo Bluetooth; Include anche un sistema di memoria che ricorda l’ultimo dispositivo collegato.

Il suo design compatto lo rende super leggero. La batteria fornisce 12 ore di autonomia e viene semplicemente caricata tramite USB (3 o 4 ore sono sufficienti). I suoi driver ad alte prestazioni e il radiatore passivo ottimizzano l’intera scala sonora, regalandoti un’esperienza musicale superiore.

✅ Pregi:

  • Ti permette di controllare il dispositivo dal tuo telefono cellulare o PC anche quando sei lontano, fino a 33 metri di distanza.
  • È un dispositivo con un design leggero e compatto

❌ Difetti:

  • Non è impermeabile come altre marche o modelli.
  • A causa della sua importante leggerezza è di conseguenza fragile.
  • Visto il prezzo non aspettatevi una qualità incredibile

4 – Xiaomi Square Box

A questo punto della nostra recensione presentiamo la Xiaomi Square Box. Molti lo hanno classificato come il miglior prodotto cinese in termini di altoparlanti bluetooth.

È un dispositivo audio che puoi portarti sempre con te con un comfort totale, e non rimarrai deluso, perché le sue caratteristiche sono sufficienti per godere di un’esperienza acustica più che accettabile. E la cosa più interessante: senza spendere una fortuna.

Per iniziare, ha una potenza di 2×1.8W, la batteria (autonoma fino a 10 ore) viene caricata tramite USB, ha la tecnologia NFC e il sistema di connettività 2.0.

È progettato in modo da poter collegare qualsiasi smartTv, console, PC, notebook, tablet o telefono cellulare contemporaneamente, utilizzando la porta USB, senza complicazioni o ritardi del software.

Nonostante sia piccolo e leggero (pesa più di 250 grammi) offre una gamma di 10 metri, come altri modelli più costosi. Ciò consente di spostarlo o posizionarlo in punti diversi in base all’amplificazione che si desidera raggiungere, senza dover dipendere dalla vicinanza di un altro dispositivo. Finora, la Xiaomi Square Box è disponibile nei colori base, bianco o nero.

D’altra parte, il suo design a forma di cubo e il suo coperchio (una combinazione di alluminio e plastica ABS) gli conferiscono un aspetto elegante. Puoi esporlo senza paura in qualsiasi angolo della tua casa o nel tuo posto di lavoro, e portalo con te dove vuoi, perché è assolutamente portatile. Offre un suono serio privo di rumore e distorsioni, estremamente pulito.

✅ Pregi:

  • Autonomia di 10 ore
  • Il segnale Bluetooth arriva fino a 10 metri
  • La migliore cassa economica

❌ Difetti:

  • Rispetto a prodotti Sony e Bose la qualità è inferiore

5 – Creative Sound Blaster Roar 2

Questa è la seconda versione del Creative Sound Blaster Roar, un altoparlante Bluetooth che ha fatto tendenza lo scorso anno grazie alle sue numerose qualità.

La nuova versione include tutti i vantaggi del modello precedente ma ha una dimensione più piccola, che lo rende più portabile.

Continuiamo a godere di un’amplificazione di livello superiore, con un sistema di 2 ripetitori, 1 woofer e 2 radiatori passivi. Tutto questo software è perfetto per darti un suono con un’onda d’urto potente ovunque tu sia, anche all’aperto.

D’altra parte, l’altoparlante include connettività Bluetooth ultraveloce 3.0 che integra aptX, trasmissione dati tramite NFC, lettore di memoria microSD, porta USB per caricare telefoni cellulari e altri dispositivi, ingresso ausiliario per usi aggiuntivi e batteria da 6000 mAh.

✅ Pregi:

  • Esclusivo lettore audio Mp3
  • Ha il registratore vocale
  • Perfetto per giocare online, rispondere alle telefonate e ascoltare la musica.
  • Puoi regolare i bassi con il comando TeraBass
  • Puoi posizionare la cassa in orizzontale o verticale

❌ Difetti:

  • Durata batteria di 8 ore
  • Il design non fa impazzire
  •  Il volume massimo generato dalla cassa non è altissimo

6 – VTIN Punker

Gli amplificatori Bluetooth del marchio Vtin stanno avendo la meglio sui conconrrenti. Questo modello viene fornito con due alimentatori da 10W per garantire un suono superiore.

I suoi radiatori passivi e controller subwoofer offrono il massimo controllo di bassi e con acuti molto chiari.

La sua potente batteria da 4400 mAh offre un’autonomia dal 25 al 70% del volume. Inoltre, ha un microfono integrato con sistema di riduzione del rumore, in modo da poter rispondere alle chiamate con tutti i comfort possibili.

Vink Punker è ideale per ambienti interni ed esterni: grazie alla certificazione ufficiale IPX4, soddisfa i più severi standard di qualità e garantisce che non venga danneggiato da schizzi di acqua o polvere dall’ambiente. Prendilo senza paura da una parte all’altra, perché è assolutamente portatile, leggero e compatto.

✅ Pregi:

  • Molto facile da collegare con altri dispositivi, tipo PC e Smartphone.
  • Accetta anche collegamenti tramite cavo
  • Costruito con materiali di alta qualità, che lo rende resistente agli urti.
  • Super portatile

❌ Difetti:

  • Almeno fino a questo momento, nessun cliente ha risolto reclami sulle prestazioni di questo prodotto. Indubbiamente è un’opzione eccellente negli altoparlanti Bluetooth, che è tra i migliori dell’anno.

7 – UE Boom 2

È uno degli altoparlanti più portatili di tutti ed è anche estremamente resistente e può essere messo in acqua. Utilizza 2 driver da 45 mm e due radiatori rettangolari in modo che il suono sia distribuito in modo incredibilmente ovunque. Il massimo volume è spettacolare per un dispositivo così piccolo . L’altoparlante perfetto da portare con te ovunque. 

✅ Pregi:

  • Puoi scegliere tra 15 diversi colori
  • Resistente all’acqua

❌ Difetti:

  • Se usato con volumi molto alti la batteria si scarica molto velocemente.

8 – Marshall Speaker Kilburn

Potenza sonora e un design unico nella quale gli la qualità dei materiali usato sono la chiave del successo di  altoparlante Bluetooth. Rispetto ad altre casse di questo articolo, il modello Marshall Speaker Kilburn è meglio usarlo solo in casa e non portarlo in viaggio, questo dovuto alle sue dimensioni e al suo peso di 3 Kg.

✅ Pregi:

  • Design unico
  • Qualità dei materiali
  • Suono pulito

❌ Difetti:

  • Non è la scelta migliore per portarselo nei viaggi

9 – Creative iRoar

Si distingue per la propria la tecnologia, due amplificatori e le applicazioni che consentono di personalizzare l’esperienza di ascolto per il tipo di ambiente e le nostre preferenze. Ha un ingresso ottico per connettersi alla Tv.

✅ Pregi:

  • Due amplificatori ad alte prestazioni
  • Batteria integrata da 9000 mAh che garantisce 20 ore di riproduzione
  • Potente altoparlante
  • Puoi potenziare i bassi con il tasto iRoar 

❌ Difetti:

  • Costoso

10 – Sony h.ear Go

Nonostante le sue ridotte dimensioni, è uno delle apparecchiature audio di alta qualità con supporto per Hi-Res Audio, amplificazione digitale, rinforzo dei bassi e accesso diretto a Google Cast e Spotify Connect, oltre al supporto WiFi e multiroom.

✅ Pregi:

  • Batteria integrata ricaricabile ( 12 ore)
  • Microfono per funzione vivavoce
  • Ingresso micro USB
  • Buona connettività 

❌ Difetti:

  • Non è resistente all’acqua
  • La qualità audio è buona ma non ottima

11 – Bose SoundLink Mini II

È uno dei autoparlanti Bluetooth più venduti, si distingue per le sue ridottissime dimensioni ma nonostante ciò offre ottime prestazioni anche con i bassi. Funziona come vivavoce e può essere ricaricato durante l’utilizzo.

✅ Pregi:

  • Ottima qualità del suono
  • Diffusore integrato per rispondere alle chiamate
  • Batteria ricaricabile che consente fino a 10 ore di autonomia
  • Ottimo Design e molto resistente

❌ Difetti:

  • Il volume non raggiunte livelli altissimi

Come scegliere un altoparlante wireless bluetooth

Nella scelta di una cassa bluetooth di solito le persone guardano il prezzo e il design.

Ma siamo sicuri che siano le uniche cose da guardare? La risporta te la do subuto, NO.

Per scegliere una buona cassa bisogna valutare alcune caratteristiche che ti spiegherò tra poco.

autoparlante bluetooth

1️⃣ Connettività

Ascoltare la musica senza fili è comodissimo e con il passare del tempo la qualità dell’audio migliora. Ci sono anche gli altoparlanti WiFi, che sono nati per stare molto vicino a casa e uffici. Tuttavia, i modelli con connettività Bluetooth coprono un mercato più ampio. Sebbene sia la connettività principale che cercheremo, non dobbiamo dimenticare che l ‘autoparlante che stiamo per scegliere ha più forme di connessione.

Quello principale sarebbe un ingresso jack, di solito 3,5 mm, quindi se lo vuoi o se ne hai bisogno, puoi usare gli altoparlanti Bluetooth come un cavo con quasi tutte le sorgenti audio.

La stessa cosa vale con la porta USB che alcuni modelli includono per una riproduzione diretta di contenuti audio o anche in casi molto specifici, c’è la possibilità di ascoltare le canzoni presenti nella scheda di memoria.

Un altro tipo di connettività molto apprezzato in un altoparlante Bluetooth sarebbe l’ NFC . Molti dei modelli più recenti lo integrano già per facilitare l’abbinamento con gli smartphone. Tutto quello che devi fare è zoomare tra la sorgente sonora e l’altoparlante e il gioco è fatto, senza dover cercare, accedere ai menu, scaricare le applicazioni di configurazione o inserire i codici di accoppiamento.

2️⃣ Profili Bluetooth

Se stai cercando un altoparlante Bluetooth con la massima qualità del suono, il codec APTx è ora quello con il miglior comportamento.

I profili determinano le funzioni in grado di eseguire sia la sorgente che il ricevitore . L’uno e l’altro devono essere compatibili con gli stessi profili per poterli utilizzare.

Se ci concentriamo esclusivamente su ciò che è direttamente correlato al suono, i principali profili Bluetooth sono:

  • A2DP . Il più diffuso e utilizzato per trasmettere l’audio attraverso la connettività BT.
  • AVRCP . Profilo destinato al controllo remoto di diverse funzioni di riproduzione audio.
  • HFP . Questo profilo, come vedremo in seguito, è necessario per poter utilizzare un altoparlante come vivavoce e effettuare / ricevere chiamate dal nostro smartphone.
  • HSP . È il più utilizzato per ricevere contenuti audio in cuffia.

La massima qualità del suono che possiamo ricevere via Bluetooth è indicata dall’ingresso del profilo e dai codec supportati , che di solito comprimono il suono in modo da non superare la larghezza di banda massima assegnata a quel profilo.

Come  già detto il più diffuso è il A2DP, che generalmente supporta il codec SBC , sebbene questo profilo supporti altri come MP3 o AAC. 

È consigliabile guardare a quanti dispositivi supporta contemporaneamente. A casa possiamo avere diversi smarpthones, tablet o persino laptop e desktop da cui vogliamo inviare l’audio a un altoparlante Bluetooth.

Se li abbiamo già abbinati, è più immediato avviare la canzone che desideriamo senza dover collegare ogni volta il dispositivo.

3️⃣ Dimensioni e resistenza

Oltre alla connettività e al luogo di utilizzo, una delle differenze tra un altoparlante WiFi wireless e uno esclusivamente Bluetooth è di solito nelle sue dimensioni. Con un sistema Bluetooth proveremo a cercare un piccolo dispositivo portatile che possiamo spostare da un posto a un altro dove vogliamo ascoltare musica senza cavi.

Ridurre le dimensioni e il peso di un altoparlante di solito significa anche ridurre le prestazioni a causa dell’utilizzo di materiali diversi sia nell’alloggiamento che nei driver. Trovare l’equilibrio tra queste dimensioni e la qualità che possiamo ottenere sarà una delle decisioni più difficili quando parliamo della scelta di un altoparlante Bluetooth.

Nella progettazione di un altoparlante wireless troveremo dettagli che sono molto apprezzati come le maniglie  e che ci permette di portalo in giro senza difficoltà.

Un altro elemento molto apprezzato nel settore degli altoparlanti portatili Bluetooth è la resistenza all’acqua e alla polvere . Se si vuole utilizzarlo all’aperto, è fondamentale acquistarne uno che resista all’acqua e allo sporco.

4️⃣ Specifiche tecniche da considerare

Qualcosa che non dovremmo mai lasciare da parte quando si sceglie un altoparlante Bluetooth è quello di rivedere la sua scheda tecnica. Lì troveremo una buona parte delle informazioni che ci indicheranno sulla carta la qualità del suono.

Le quattro caratteristiche principali sono:

  • Potenza . È indicato in W e devi stare molto attento a mantenere a questo valore. Ci sono 2 valori, quello nominale e il valore RMS, quest’ultimo è quello che devi prendere in considerazione e confrontarlo con gli atri modelli.
  • Intervallo di frequenza Indica la frequenza massima e minima che l’altoparlante è in grado di riprodurre. Dev’essere maggiore possibile.
  • Impedenza È la resistenza che il sistema si oppone al passaggio della corrente, e dovrebbe essere il più piccolo possibile, dal momento che sarà un buon segno della qualità complessiva dell’apparecchiatura.
  • Numero di canali e dimensioni dei driver Nel mondo dei autoparlanti, sebbene il numero di canali non sia un segnale diretto della qualità che otterremo, ci fornisce più opzioni. La solita cosa è che nel mercato troviamo i sistemi 2.0 o 2.1. Qui entra in gioco la dimensione dei driver (e se sono passivi o attivi), che sono fondamentali quando parliamo ad esempio del subwoofer. Nelle piccole dimensioni non ci sono molte possibilità per offrire una buona riproduzione dei bassi e qui possiamo trovare alcune importanti differenze.

Un altro dettaglio da confrontare quando scegli un altoparlante Bluetooth è se include tecnologie che migliorano il suono. Un valore prezioso è il DSP o l’elaborazione digitale del segnale audio e che, applicato a volumi elevati, può ridurre le possibili distorsioni.

Batteria interna e vivavoce

L’autonomia degli altoparlanti Bluetooth è molto varia, ma è un aspetto chiave da considerare se la tua priorità è utilizzare l’altoparlante senza fare affidamento su una presa, anche a casa. Circa 10 ore sono un valore che dovremmo esigere dalle nostre apparecchiature portatili e dobbiamo tenere presente che questa figura di autonomia è solitamente indicata per l’utilizzo di un altoparlante al 50% del suo volume massimo.

Quando si valuta l’acquisto di un altoparlante con batteria interna, non dimenticare i tempi di caricamento e il sistema utilizzato da ciascun dispositivo. Se si dispone di un sistema di ricarica proprietario, sarà sempre necessario caricare il cavo di fabbrica, mentre se ci lasci la possibilità di ricaricare tramite USB o microUSB , sarà più facile ricaricare la batteria interna.

 
.
  • Leave a Comment