Le 6 migliori rilegatrici del 2019

❤️ Spero che mi CONDIVIDERAI ❤️

Ti serve una rilegatrice per raccogliere i tuoi documenti in fascicoli? Oppure vuoi creare bellissimi album fotografici, rubriche del telefono di rapida consultazione, raccogliere in un’unica dispensa i tuoi appunti scolastici o universitari o realizzare manuali pronti all’uso?

Di modelli in commercio ce ne sono molti e a prezzi variabili; come fare quindi per scegliere le migliori rilegatrici? Te lo diciamo in questa guida.

Come scegliere le migliori rilegatrici

Innanzitutto devi sapere che esistono tre tipi di rilegatrici: a spirale (ossia quelle che per rilegare i fogli usano i tipici anelli di plastica o di metallo), a pettine (adatte a rilegare documenti in maniera rapida e professionale ma che, per essere utilizzate, necessitano dell’acquisto dei pettini per rilegatura) e termiche (sono le rilegatrici che “incollano” le pagine ad una copertina).

1️⃣ La rilegatura: una pratica “antica”

Rilegare, ossia riunire in solo volume, libro o fascicolo gruppi di pagine, è una disciplina “vecchia” tanto quanto quella dello scrivere. Fin dalle epoche più remote, le persone hanno infatti sempre avvertito l’esigenza di tenere insieme, e perciò rilegare, i fogli adoperati per scrivere i propri testi che fossero documenti, brani, poesie o pensieri.

La rilegatura comincia a venire praticata all’incirca dal I secolo d.C., quando col nascere dei primi libri, ovviamente scritti a mano, i fogli vengono riuniti insieme per costituire un unico volume.

Precedentemente al diffondersi della rilegatura, gli scritti in genere venivano riportati su delle pergamene che, in seguito a scrittura ultimata, venivano avvolte su se stesse; nell’antichità il rotolo di fogli di papiro si chiamava volume, termine giunto fino a noi e con il quale siamo soliti definire anche i libri.

Sicuramente questo procedimento occupava meno spazio ma a risentirne era la lunghezza del testo che era possibile inserire, come è facile intuire, assai più limitata rispetto a quella di tante pagine confezionate insieme; all’inizio della loro storia poi, i libri non erano neppure dotati di copertina rigida che fece il suo debutto solamente nel V secolo d.C.

E ovviamente col trascorrere dei secoli, così come è avvenuto per la scrittura che ormai avviene soprattutto tramite pc, tablet, smartphone e così via, dalla pratica manuale si è passati al servirsi di macchine apposite: le rilegatrici.

2️⃣ Come funziona una rilegatrice

Ai giorni nostri la rilegatura adopera tecniche e materiali all’avanguardia in grado di restituire una rilegatura di alta qualità, assolutamente resistente nel tempo e, per mezzo delle macchine rilegatrici, veloce nei tempi di realizzazione.

Il lato più artistico del lavoro, ossia la rilegatura a mano, è ormai “relegato” a poche botteghe artigiane che ancora forniscono quest’opera in occasione di eventi o volumi “speciali” come ad esempio le tesi di laurea. Per il resto la facilità con la quale è attualmente realizzabile la rilegatura di una molteplicità di fogli ha reso possibile delegare questo compito ad una specifica macchina, la rilegatrice, appunto, che si può usare ovunque, a casa così come in ufficio.

La rilegatrice, tecnicamente viene anche chiamata macchina rilegatrice o rilegafogli; come scritto si tratta di un apparecchio col quale si possono rilegare più fogli contemporaneamente per avere un solo documento, fascicolo o testo ma anche solo per eseguire delle punzonature o bucature. Molto utile sia in casa per uso personale sia in ufficio per uso lavorativo al fine di rilegare diversi tipi di documenti, relazioni di riunioni o depliant informativi per la clientela, permette di realizzare rilegature di un certo livello comprese quelle di carattere più professionale e che restituiscono una buona garanzia di durata nel tempo.

Usare una rilegatrice è piuttosto facile, serve solo fare un po’ di pratica e rapidamente potrai avere ottimi risultati. Inoltre in media una buona rilegatrice ha dei costi alla portata di tutti.

3️⃣ A cosa prestare attenzione nell’acquisto di una rilegatrice

Tra le principali caratteristiche da prendere in considerazione prima di acquistare una rilegatrice da casa o ufficio ci sono alcuni fattori basilari: innanzitutto il massimo spessore di rilegatura (generalmente indicato per fogli con peso fino a circa 70 g) ed il limite massimo di fogli che la rilegatrice riesce a perforare contemporaneamente.

Ad esempio, per fornire un livello soddisfacente di rilegatura di fogli formato A4 la rilegatrice deve avere poter rilegare almeno fino a 300 fogli insieme (sul mercato ci sono modelli che offrono performance anche più alte); per quanto riguarda invece il numero di fogli che la macchina riesce a perforare simultaneamente, per ottenere buone prestazioni il minimo deve essere di 12-15 fogli.

Altri aspetti da valutare nel momento in cui si compra una rilegatrice sono: la dimensione massima che possono avere i fogli che si devono rilegare e il tempo che la rilegatrice impiega per svolgere il lavoro (in media va dai 30 ai 60 secondi).

4️⃣ Quali sono le tecniche di rilegatura

Se vuoi creare una dispensa con i tuoi documenti ci sono varie opzioni a tua disposizione ma le più adoperate sono tre.

Il modo più economico è quello di servirsi dei classici anelli di plastica; in linea di massima ogni rilegatrice acquistata ha in dote uno o più dorsi compresi nell’imballaggio (in caso contrario li potrai comunque acquistare a parte a prezzi abbordabili e di vari colori). Un vantaggio nell’usare gli anelli di plastica è che potrai aprire il tuo documento a 360° e inserire o togliere fogli a tuo piacimento.

Oppure ci sono gli anelli metallici; ovviamente il loro costo supera, seppur di poco quello degli anelli di plastica, ma a beneficiarne è senz’altro la qualità del documento rilegato che apparirà più professionale e la durata del medesimo nel tempo; uno svantaggio è dato dal fatto che con questo tipo di rilegatura non potrai in seguito inserire o rimuovere altre pagine.

Infine, se miri a risultati di maggiori qualità e raffinatezza, puoi scegliere una rilegatrice termica; con questa macchina non si utilizzano gli anelli dal momento che è la stessa rilegatrice a produrre il calore che serve a sciogliere la colla presente sulle copertine appositamente predisposte: le pagine del documento vengono così praticamente incollate, come se fosse un libro.

Le migliori rilegatrici

1️⃣ Rilegatrice Termica Fellowes 5642001 Helios 60

Offerta
Fellowes 5642001 Rilegatrice Termica

Caratteristiche:

-Ciclo di rilegatura intercambiabile a seconda del formato dei fascicoli da rilegare
-Barriera di sicurezza HeatShield
-Tecnologia ThermoSense
-Auto blocco dopo 30 minuti di inattività
-Colore Nero/Argento
-Resa (pagine): 600
-Misure rilegatrice: 14,61X57,15X32,39 cm
-Peso: 2,82 kg

Questo è un modello davvero ottimo di rilegatrice termica; riesce infatti a rilegare insieme fino a ben 600 fogli: risulta quindi molto adatta per usi professionali da ufficio o anche per chi ha necessità di rilegare dispensa di un certo volume, come ad esempio, gli studenti.

Se intendi adoperarla in campo fotografico, tuttavia devi tenere presente che se ti occorre rilegare delle foto stampate con una stampante a getto d’inchiostro la rilegatura tende a rovinarle un po’.

La macchina si riscalda poi molto rapidamente, in appena 4 minuti, presenta segnalatori sonori e luminosi che avvertono quando la rilegatrice ha raggiunto la temperatura giusta per il corretto funzionamento e la colla utilizzata per sigillare i bordi dei documenti li fa diventare alla fine del processo di rilegatura molto simili a un libro.

La rilegatrice è anche veloce: a seconda del documento che si intende rilegare ci vogliono da 1 a 3 minuti di tempo per completare il lavoro.

Tra le altre chicche di questa Fellowes ci sono poi la capacità di rilevare automaticamente lo spessore dei fogli che devi rilegare, che tra l’altro ti consente di scegliere la corretta sequenza di rilegatura al fine ottenere il miglior risultato possibile; il design accattivante; la funzionalità, visto che quando non la devi usare la puoi richiudere facilmente occupando così uno spazio minimo; lo spegnimento automatico dopo un certo lasso di tempo, nel caso in cui ti dimentichi di disattivarla manualmente.
Il prezzo è più alto rispetto alle altre, ma ampiamente giustificato dalle ottime prestazioni.

✅ Pregi:

-ottimo rapporto qualità/prezzo
-alta capienza di rilegatura
-velocità

❌ Difetti:

-scarso rendimento nella rilegatura di album fotografici

2️⃣ Rilegatrice a pettine RECOsystems PB2

RECOsystems PB2

Caratteristiche:

-Massimo spessore di punzonatura: 11 fogli (70/80 g / m²)
-Massimo spessore di rilegatura: 470 pagine (70/80 g / m²)
-Presenza di 21 pettini per aggiungere gli anelli di plastica su un foglio formato A4
-Possibilità di regolare il margine del foglio
-Massima grandezza del foglio: A4
-Colore: nero

La RECOsystems è una rilegatrice a pettine piuttosto resistente e fabbricata con materiali che le garantiscono una buona durata nel tempo; queste caratteristiche le conferiscono un’elevata stabilità durante il lavoro di rilegatura e una buona robustezza e ammortamento ad eventuali urti.

Purtroppo in allegato alla confezione non vengono fornite le istruzioni nella lingua italiana; per usare correttamente la rilegatrice dovrai quindi fare un pò di pratica.

Tra le opzioni che la macchina ti offre c’è la possibilità di calibrare lo spessore del margine delle pagine da rilegare. Per quanto concerne il numero di fogli che puoi inserire, esso varia in base alla grammatura e alla spirale, ma in ogni caso non rimarrai deluso perché è comunque alto.

✅ Pregi:

-buona durata nel tempo
-presenza della funzione di calibratura dello spessore della pagina

❌ Difetti:

-mancanza del manuale di istruzioni tradotto in italiano

3️⃣ Macchina rilegatrice a dorsi plastici Genie CB 800

Genie CB 800

Caratteristiche:

-Capacità massima di rilegatura: 145 fogli (80 g)
-Capacità massima di perforazione: 8 fogli (80 g)
-Formato massimo dei fogli supportato: A4
-Misure rilegatrice: 36,83X22,1X19,81 cm
-Peso: 1 Kg

La Genie è una macchina rilegatrice a spirale molto facile da usare, piuttosto veloce e molto leggera; riesce a rilegare fino ad un massimo di 145 fogli in formato A4 e include nella confezione un set di dorsi in plastica nei colori argento/nero.

Data la sua grande praticità e maneggevolezza è quindi una rilegatrice adatta a lavori d’ufficio non troppo impegnativi o per rilegare fogli destinati ad un utilizzo scolastico. Il numero di pagine che puoi rilegare contemporaneamente è infatti piuttosto esiguo, in media non più di 10 per volta, a seconda del tipo di carta che usi.

A conti fatti questo modello di rilegatrice a spirale non è il best di gamma per i lavori professionali per i quali obiettivamente non è molto portata, ma gode comunque di un buon apprezzamento da parte di chi l’ha acquistata perché svolge bene il suo lavoro ad un prezzo alla portata di tutte le tasche.

✅ Pregi:

-prezzo basso
-facilità di utilizzo

❌ Difetti:

-non adatta ad un uso professionale
-scarso numero di fogli che è possibile rilegare insieme

4️⃣ Rilegatrice manuale a spirali metalliche Peach PB300-15

Offerta
Peach PB300-15

Caratteristiche:
-Possibilità di usare dorsi metallici di solo 8mm
-Riesce a perforare max 6 fogli (80 gr/m²)
-Capacità di rilegatura massima pari a 60 fogli (80 gr/m²)
-Nella rilegatrice è incluso il sistema di chiusura a spirale
-Colore: bianco
-Dimensioni rilegatrice: 36X18X8 cm
-Peso: 1,3 Kg

È una macchina rilegatrice a spirale metallica; questo permette di avere un documento dal carattere molto professionale e sicuro perché non potendo aggiungere o rimuovere i fogli rilegati si evita a priori qualsiasi tentativo di manomissione del fascicolo. La Peach è una rilegatrice resistente e stabile, occupa poco spazio e si usa con facilità. Per quanto riguarda il prezzo il prodotto si colloca nella fascia economica.

I contro di questa rilegatrice sono: il limite di non poter utilizzare qualsiasi tipo di dorso metallico, ma solo quelli con 8 mm di spessore; la capacità di perforazione dei fogli che si restringe a solamente 6 pagine alla volta (e quindi leggermente inferiore ad altri modelli della stessa gamma); il riuscire a rilegate massimo 60 fogli insieme.

✅ Pregi:

-utilizzo di spirali metalliche che conferiscono maggiore eleganza al fascicolo
-poco ingombro

❌ Difetti:

-possibilità di utilizzare dorsi metallici con spessore max di 8mm
-esigua capacità di perforazione e rilegatura riguardo al numero di fogli

5️⃣ Rilegatrice a spirali General Office NC2749-944

General Office NC2749-944

Caratteristiche:

-Punzonatura per spirali
-Capacità di rilegatura fino a 450 fogli
-Possibilità di perforare 12 fogli insieme
-Formato pagine supportato A4 e A5
-Colore: grigio
-Peso: 2,8 kg

È questo un modello di rilegatrice che, a fronte di un prezzo accessibile, offre vari vantaggi: il primo è la capacità di perforare la bellezza di 12 fogli in una volta sola e di riuscire a rilegarne fino a 450 tutti insieme; caratteristica che rende questa General Office in grado di ultimare in breve la stragrande maggioranza dei lavori.

Inoltre la macchina è semplice da usare: la foratura e l’immissione dei fogli all’interno delle graffette si possono fare in un unico step e le spirali in dotazione consentono l’utilizzo istantaneo della rilegatrice; tuttavia con questa macchina non è possibile adoperare dorsi in metallo e sebbene sia un prodotto robusto, non è molto adatto ad un lavoro incessante.

✅ Pregi:

-alta capacità di perforazione e rilegatura di un consistente numero di fogli
-semplicità di manovra della macchina

❌ Difetti:

-poco adatta ad un uso intensivo

6️⃣ Macchina Rilegatrice a pettine Kenley

Kenley macchina rilegatrice-450 fogli

Caratteristiche:

-Capacità di rilegatura fino a 450 fogli in un unico fascicolo
-Inclusi nella confezione 10 dorsi in plastica omaggio
-Misure rilegatrice: 43X31X13,97 cm
-Peso: 3,6 kg

Questa rilegatrice a pettine riesce a rilegare fino a 450 fogli da 70 grammi assieme ed include nella confezione un set di dorsi in plastica di 10 pezzi; il sistema riesce a gestire fino a 12 pagine da 80 grammi alla volta.

La macchina ha un sistema di rilegatura e foratura molto solido ed è altrettanto facile da adoperare; è adatta sia all’uso da ufficio sia a quello scolastico, oppure semplicemente se c’è necessità di raccogliere in un unico volume un insieme di appunti.

Per utilizzarla basta allineare bene tra loro le pagine che si desiderano rilegare, premere il tasto di invio ed inserire il dorso di plastica; tutto molto semplice ed intuitivo quindi, il che rende la Kenley davvero una buona macchina anche per il materiale con la quale è fabbricata: robusto metallo, piedini antiscivolo e la leva che serve per forare i fogli che si manovra agevolmente senza dover usare un’eccessiva forza.

Ci sono inoltre i rebbi con i quali i fogli restano ben fermi in modo da inserire correttamente il dorso anche nei fascicoli di maggior spessore.

✅ Pregi:

-versatilità
-ottimo rapporto qualità/prezzo
-resistenza

❌ Difetti:

-manuale di istruzioni scadente

❤️ Spero che mi CONDIVIDERAI ❤️

.