I 5 Migliori auricolari Wireless del 2021

Gli auricolari wireless stanno ottenendo un grande successo di mercato. Basti pensare agli AirPods di Apple, che nel periodo di Natale sono andati letteralmente a ruba, e non soltanto per una questione di comodità e di minor ingombro: per molti consumatori rappresentano un vero e proprio status symbol.

I colossi dell’high tech sono tutti impegnati a rimpiazzare ciò che aveva un cavo con soluzioni wireless che siano piccole, leggere e che abbiano una qualità audio paragonabile ai device con filo. Non è un caso che molti smartphone, come l’iPhone 7 di Apple, non dispongano dell’uscita jack per le cuffie, costringendo gli utenti ad acquistare gli auricolari wireless per ascoltare musica e parlare al telefono.

Fortunatamente gli auricolari bluetooth non sono tutti costosi come gli AirPods: nell’universo delle cuffie senza fili si possono trovare auricolari che, per poche decine di euro, garantiscono ottime prestazioni sonore. Se anche tu sei tentato dall’idea di passare al wireless, scopri quali sono i migliori auricolari wireless presenti sul mercato.

Quali caratteristiche devono avere gli auricolari wireless

Prima di scoprire quali sono i migliori auricolari wireless, è necessario prendere in considerazione alcune caratteristiche che permettano di avere un quadro completo dell’offerta. Ad esempio, in base all’utilizzo principale che ne vuoi fare, è meglio acquistare un paio di auricolari completamente senza fili oppure con il cavo che collega tra di loro i due padiglioni? Per ogni chiarimento prosegui la lettura.

1️⃣ Struttura

Il tipo di formato più diffuso per gli auricolari wireless è quello in-ear: gli auricolari si inseriscono nel condotto uditivo attraverso una protuberanza rivestita da silicone o da materiale gommoso disponibile in varie misure. Il vantaggio di questa soluzione è che offre un isolamento acustico migliore rispetto agli auricolari tradizionali, e anche la qualità audio è migliore perché il suono viene riprodotto più vicino al timpano.

Alcune persone preferiscono gli auricolari classici (earbuds), che, se da un lato non isolano molto bene dai rumori esterni, dall’altro si adagiano nell’orecchio senza penetrare nel condotto uditivo, risultando quindi meno fastidiosi.

Un’altra distinzione va fatta tra gli auricolari dotati di un collegamento tra l’auricolare destro e quello sinistro e quelli full wireless. Quest’ultimi sono generalmente più comodi e utilizzabili in modalità mono, ma sono anche più facili da perdere.

Alcune cuffie sono dotate di un archetto che si aggancia alla parte esterna dell’orecchio e che mantiene l’auricolare fermo al suo posto. Questa caratteristica è tipica degli auricolari wireless per lo sport, che dovrebbero anche essere resistenti al sudore e pieghevoli, per adattarsi alla forma dell’orecchio.

2️⃣ Alimentazione

Una della caratteristiche più importanti da prendere in considerazione quando si parla di dispositivi wireless è l’alimentazione. Gli auricolari bluetooth sono alimentati da una batteria ricaricabile capace di garantire un’autonomia di funzionamento che può variare da poche ore a 10 ore e oltre nei modelli di maggior pregio. Dovresti anche assicurarti che i tempi di ricarica siano veloci e che sia presente la ricarica rapida, che permette in pochi minuti di ottenere un’autonomia di circa 1 ora.

3️⃣ Tecnologia

La tecnologia di trasmissione del segnale negli auricolari wireless può essere a infrarossi, a radiofrequenza o bluetooth. I primi due sistemi hanno una maggior portata e sono più indicati per un uso domestico. Se si cercano degli auricolari senza fili per l’attività fisica o per andare in ufficio sarà meglio orientarsi sul modello bluetooth, che ha un raggio d’azione non superiore a 10 metri.

Un requisito essenziale per utilizzare gli auricolari bluetooth è che i dispositivi a cui si collegano siano a loro volta dotati di connessione bluetooth. Alcuni auricolari supportano anche la tecnologia NFC, che consente l’abbinamento con un semplice tocco, oppure sono multipoint, cioè permettono di alternare connessioni attive contemporaneamente tra due o più dispositivi associati.

4️⃣ Comandi e microfono

I comandi per regolare il volume, cambiare traccia, ricevere e terminare una chiamata e attivare l’assistente vocale possono essere integrati sul cavo che collega i due auricolari o sugli auricolari stessi. Alcuni controlli non funzionano con tutti i sistemi operativi. Pertanto si consiglia di controllare attentamente la compatibilità dei comandi prima di acquistare degli auricolari wireless.

Il microfono si trova praticamente su qualunque modello venga preso in considerazione. Ciò che cambia da un modello all’altro è la qualità e la capacità di eliminare i rumori esterni.

5️⃣ Caratteristiche tecniche dell’audio

Le prestazioni di un paio di auricolari wireless dipendono da alcune caratteristiche tecniche che incidono sulla qualità dell’audio. Le principali sono:

  • Impedenza: rappresenta la resistenza incontrata dal segnale audio prima di trasformarsi in onda sonora ed è espressa in Ohm. A valori alti di impedenza corrisponde un suono più pulito e privo di distorsioni ma volumi di ascolti più bassi;
  • Risposta in frequenza: esprime l’intervallo di frequenze che gli auricolari wireless sono in grado di riprodurre. L’orecchio umano percepisce frequenze comprese nel range 20-20.000 Hz. È consigliabile scegliere un paio di auricolari capaci di offrire un ventaglio di frequenze più ampio dello spettro udibile;
  • Driver: sono gli altoparlanti integrati all’interno degli auricolari. Dovendo montare driver microscopici, la qualità della riproduzione delle basse frequenze è scarsa. Ma c’è comunque una differenza significativa tra i modelli con driver di diametro inferiore ai 6 mm e quelli con driver superiori ai 14 mm.

Vale la pena spendere qualche parola sulla sensibilità, ovvero la pressione acustica in relazione alla tensione applicata, misurata in dB. Maggiore è la sensibilità, più alto è il volume raggiungibile senza distorsioni. Se non vuoi bombardare le orecchie con volumi altissimi, acquista un modello con cancellazione attiva dei rumori, anche se è piuttosto costoso.

Migliori auricolari wireless

1️⃣ Mpow Cuffie Bluetooth 4.1 Sport

Offerta
Mpow Cuffie Bluetooth 4.1 Sport

Caratteristiche:

  • Connessione Bluetooth 4.1
  • Tecnologia CVC 6.0
  • Certificazione IPX7
  • Codec aptX
  • Autonomia fino a 7-9 ore

Fra i migliori auricolari wireless di fascia bassa troviamo senza ombra di dubbio gli Mpow Bluetooth 4.1 Sport IPX7. Sebbene si tratti di auricolari concepiti per lo sport, la qualità del suono è molto buona, grazie anche alla tecnologia CVC 6.0 che serve a cancellare i rumori e a ridurre i suoni di sottofondo quando si utilizza il microfono. Integrano la tecnologia aptX, un codec audio che migliora la qualità dell’ascolto su connettività Bluetooth.

Il design in-ear con archetti flessibili che si agganciano all’orecchio rende le cuffie molto stabili durante le attività sportive. La struttura è ultraleggera e resistente all’acqua e al sudore, in modo da assicurare al prodotto una lunga durata. L’autonomia è di 7-9 ore a fronte di tempi di ricarica di un’ora e mezza. Nella confezione sono presenti dei gommini auricolari di ricambio, un cavo micro USB per la ricarica e una custodia per il trasporto.

✅ Pregi:

  • Suono ben bilanciato
  • Buon isolamento acustico
  • Buona tenuta per lo sport
  • La batteria dura a lungo
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo

❌ Difetti:

  • Nessun difetto degno di nota

2️⃣ Aukey Latitude Lite Cuffie Bluetooth

Le Aukey Latitude Lite sono il prodotto più venduto nella categoria auricolari wireless su Amazon. Il motivo è che a fronte di un prezzo veramente basso restituiscono un suono chiaro, ben definito ed equilibrato. Gli auricolari sono così leggeri che se inseriti correttamente nell’orecchio ci si dimentica di averli.

Essendo pensati per lo sport, sono muniti di archetti personalizzabili in base alle dimensioni dell’orecchio che garantiscono un’ottima stabilità, e reggono perfettamente il sudore anche dopo ore di utilizzo. Dispongono anche di un piccolo magnete che permette di chiuderli come collana ed evitare di perderli.

Possiedono un microfono integrato e le tecnologie aptX, CVC 6.0 e Bluetooth 4.1. La batteria garantisce fino a 8 ore di utilizzo, mentre la ricarica è di un’ora e mezza. Un piccolo difetto è che non c’è alcun tipo di avviso vocale quando si stanno per scaricare del tutto.

✅ Pregi:

  • Suono chiaro ed equilibrato
  • Ottima stabilità e portabilità
  • Buona autonomia

❌ Difetti:

  • Pulsanti troppo piccoli e vicini tra loro
  • Funzionamento del microfono non impeccabile

3️⃣ Arbily Bluetooth 5.0

Se cerchi un paio di auricolari stereo completamente senza fili e il tuo budget si aggira intorno ai 40 euro, le Arbily Bluetooth 5.0 sono un’ottima scelta. Questi auricolari supportano l’ultima versione dello standard di comunicazione Bluetooth 5.0, ma sono compatibili anche con le versioni precedenti. La comoda custodia funge anche da carica-batterie portatile con capacità 800 mAh che permette di ricaricare al volo le cuffie per 4 volte.

L’autonomia è di 6 ore per le chiamate e 3 ore per la musica. La qualità audio è molto buona e adatta a qualsiasi genere musicale. Anche l’isolamento acustico è ottimo e rende questi auricolari perfetti per uso esterno. Funzionano in modalità mono, il che significa che ciascun auricolare può essere usato separatamente connettendosi a due diversi device in modo da fornire il servizio a due persone.

✅ Pregi:

  • Completamente senza fili
  • Materiali solidi
  • Pairing rapido
  • Auricolari stabili
  • Custodia carica batterie
  • Qualità del suono eccellente

❌ Difetti:

  • Meccanismo di accensione un po’ lento
  • Qualità del microfono scarsa

4️⃣ Kingsky Cuffie in ear Wireless

Gli auricolari wireless Kingsky Cuffie in ear si distinguono per una qualità inaspettata in rapporto al loro prezzo di vendita. Le cuffie dispongono di una custodia metallica che è anche un carica-batterie portatile da 400 mAh capace di ricaricarle completamente per 4-5 volte. Al suo interno sono riposti due auricolari di colore nero. Sono leggerissimi, visto che pesano solo 5 grammi, e hanno la certificazione IPX5 che significa “protetto da getti d’acqua”, quindi sono adatti per fare sport.

Una volta estratti dal case, gli auricolari si attivano con un tocco prolungato sulla superficie touch che permette anche di avviare la riproduzione o metterla in pausa, cambiare traccia, rispondere al telefono ed evocare Siri. La tecnologia Bluetooth 5.0 è molto stabile ed efficace e anche il suono ha una qualità sopra la media: è molto definito con una discreta dinamica.

Il grosso difetto di questi auricolari wireless è che non si spengono automaticamente se alloggiati nella custodia, con il rischio che, se accesi accidentalmente, ci si ritrovi con la batteria completamente scarica.

✅ Pregi:

  • Auricolari molto leggeri
  • Qualità del suono sopra la media
  • Box carica-batterie
  • Bel design

❌ Difetti:

  • Non si spengono automaticamente se riposti nella custodia

5️⃣ Apple Airpods

Apple Airpods

Caratteristiche:

  • Connessione Bluetooth
  • Due sensori ottici
  • Accelerometro di movimento
  • Chip W1
  • Custodia di ricarica
  • Autonomia di 5 ore
  • Ricarica veloce (15 minuti)
  • Peso airpods: 4 g ciascuno
  • Peso custodia: 38 g

A due anni dal rilascio, gli Apple Airpods hanno conquistato il mercato degli auricolari wireless. Questi auricolari sono all wireless, cioè non hanno il solito cavetto che tiene insieme i padiglioni. Il formato è lo stesso degli Earpods (una via di mezzo tra gli auricolari classici e gli in-ear) ed è tale da garantire un’ottima stabilità. Il suono è corposo, con bassi profondi e alti cristallini.

All’interno di questo gioiellino tecnologico trovano spazio i sensori di movimento, che attivano automaticamente le cuffie quando vengono indossate, e il chip W1, che permette l’accoppiamento automatico con i dispositivi Apple. La batteria assicura 5 ore di riproduzione. I sensori integrati consentono di mettere la riproduzione musicale in pausa togliendo anche un solo auricolare dall’orecchio.

Basta un doppio tap per invocare l’assistente vocale Siri e chiedere di alzare o abbassare il volume, far partire una chiamata o cambiare traccia. Il loro più grande difetto è il prezzo, ma è noto che gli iconici prodotti della casa di Cupertino costano di più della media. Se non hai particolari limiti di budget e cerchi una perfetta integrazione con iOS, gli Airpods sono un’ottima soluzione. Si possono usare anche con Android e altri dispositivi, anche se non è possibile sfruttare le funzioni speciali.

✅ Pregi:

  • Molto stabili
  • Suono corposo
  • Accoppiamento automatico
  • Sensori di movimento
  • Oltre 24 ore di autonomia con il case di ricarica

❌ Difetti:

  • Prezzo elevato
  • Non è possibile cambiare il volume dalle cuffie
.