I migliori Computer ALL IN ONE – [GUIDA ALL’ACQUISTO]

Scopri i migliori modelli di computer all in one per l’ufficio, per fare grafica o per il gaming. Prima dell’acquisto puoi leggerti la guida sulle caratteristiche da valutare per individuare il miglior computer all in one.

Guida alla scelta dei computer all-in-one

Quando cerchiamo di comprare un nuovo computer, veniamo sempre assaliti da frasi del tipo “Il numero 1 degli all-in-one”, “il computer più potente del 2018”, “il meglio per i creativi”. Risultato? Solo una gran confusione in cui non sai più a chi credere. Bene, noi oggi cercheremo di mettere un po’ di ordine in tutto questo caos.

Questa piccola guida all’acquisto si dividerà in due parti e la prima è quella più importante. Ora, infatti, prima di appiopparvi dei link di Amazon per avere subito i vostri nuovissimi computer, cercheremo di insegnarvi cosa dovete controllare in quei lunghi elenchi di specifiche tecniche per essere sicuri di comprare quello che volete.

Nella seconda parte, invece, passeremo a consigliarvi qualche prodotto tra quelli che abbiamo trovato sui vari marketplace. Ovviamente sono i migliori di questo periodo; tra un anno ce ne saranno sicuramente altri. Ciò che conta, però, è insegnarvi come scegliere con tecniche che non invecchiano, dunque partiamo.

Se vuoi andare subito a scoprire i migliori computer all in one salta la guida iniziale e vai in fondo all’articolo.

Cosa controllare per un buon all-in-one?

Allora: le cose sono poche, ma devi essere preciso, quindi cerca di seguirmi. Questa parte è utile non solo per la scelta degli all-in-one, ma anche per l’acquisto di qualsiasi altro pc.

1. Processore: il processore è il cuore del tuo computer, più è “potente”, più programmi sarai in grado di eseguire contemporaneamente senza problemi. I processori si dividono in modelli, ma la cosa che a voi interessa sono i Ghz (giga hertz) che sviluppano. Nel mercato di oggi si fa da un minimo sindacale di 1.5 Ghz alle macchine più potenti di 4 Ghz. 2 Ghz è una buona media.

Per i processori bisogna sapersi orientare con i modelli. Intel e AMD sono le due marche più importanti. Per quanto riguarda Intel, siamo ormai quasi alla nona generazione, quindi non scendete mai sotto la sesta. Intel fa anche dei processori più economici, ma efficaci soprattutto per mansioni leggere che si chiamano Blue Lake.

2. Schede grafiche: il mondo delle schede grafiche è immenso e riassumerlo in due righe è complicato. Anche qui abbiamo due marche che si contendono il mercato: Nvidia e AMD con Intel per quanto riguarda le schede grafiche integrate con il processore. Il consiglio qui è informarvi sui siti delle rispettive case e calibrare la scelta della scheda grafica in base alle necessità.

3. RAM: la memoria RAM, dopo il processore, è l’elemento cruciale per avere un computer fluido e performante. Ad oggi non scendete mai sotto gli 8 Gb di RAM, ma per essere sicuri, attestatevi preferibilmente sui 16 Gb. Questo perché la potenza di calcolo necessaria alle applicazioni è di anno in anno sempre maggiore e ormai 8 giga sono appena sufficienti.

La RAM ha poi anche delle “tecnologie”, che indicano il modo in cui è fabbricata. Oggi tutti hanno le DDR4. Per un buon investimento temporale considerate le DDR5 e le GDDR5. La RAM può essere ampliata quasi sempre anche dopo l’acquisto di un computer (eccetto per i Mac).

4. Memoria: la quantità di memoria che vi occorre la dovete decidere voi. Se lavorate soprattutto in cloud potete anche rischiare di restare a 256 gb sul computer, ma solitamente troverete soluzioni di 500 gb, 1 tb o più. Le memorie si dividono in SSD e HDD. Le SSD sono più moderne e vanno preferite alle HDD per velocità di trasmissione.

5. Connettività: la connettività in un computer è fondamentale, eppure spesso viene considerata marginale. Controllate a quali dispositivi dovete collegare il vostro futuro computer (stampanti, ADSL, USB e che tipo di USB, HDMI per i proiettori, mouse, ecc…) e se avrete bisogno di un’unità ottica di lettura dei CD (molti computer oggi non l’hanno più). Una volta che sapete tutto andate lista alla mano a verificare che la vostra macchina avrà gli ingressi di cui avete bisogno.

Connettività è però anche metodo di trasmissione. Controllate di avere un buon protocollo wireless (802.11 a b e f g sono i valori che dovete tener d’occhio) e, sempre se vi occorre, la connettività bluetooth.

Bene, questo è quanto, 5 punti per scegliere i tuoi dispositivi con criterio e non a casaccio. Spesso siamo poco consapevoli di quello che stiamo comprando e i computer sono uno strumento delicato che ha bisogno di essere conosciuto a fondo per evitare brutte sorprese. Nei prossimi paragrafi ti consiglieremo delle configurazioni in maniera più specifica in base a quale sarà il tuo scopo d’utilizzo.

All-in-one per il lavoro d’ufficio

Se lavori in ufficio e non fai parte di un’azienda che si occupa di creatività, questa è la tua sezione.

Chi lavora in ufficio o deve allestirne uno deve scegliere molto accuratamente le dotazioni tecnologiche che vuole integrare. Dato che è un lavoro complesso, sia dal punto di vista hardware che software, il primo consiglio che vi diamo è quello di affidarvi a un esperto IT e reti che possa aiutarvi al meglio. Spesso la configurazione di una rete passa per esigenze specifiche dei singoli clienti e un esperto può davvero guidarvi alla miglior soluzione per quello che vi occorre.

In ogni caso, per quanto riguarda la scelta dei computer, ti raccomandiamo di non esagerare. Chi sta aprendo un’attività, soprattutto se giovane, tende a volere il meglio del meglio per stare “al passo coi tempi”. Niente di più sbagliato.

Un buon computer d’ufficio (all-in-one e non) deve:

– Avere un processore di fascia media (o alta, se usate programmi particolarmente impegnativi). Vi basteranno anche solo 2 Ghz di potenza.

– La scheda grafica, assieme alla qualità dello schermo, spesso sono elementi su cui potete permettervi di risparmiare senza troppi problemi. Optate per schede grafiche integrate o a bassa potenza. Schermi non necessariamente in 4k, anche non ampissimi.

– Anche sulla RAM potete risparmiare inizialmente. 8 Gb saranno perfetti se userete solo la suite office. In ogni caso potrete espanderla successivamente.

– Attenzione alla connettività: calibrate bene cosa vi servirà, quali porte, quali tipi di USB (ora le B stanno lasciano spazio alle C che sono universali) e quali protocolli wifi possiede il vostro computer.

All-in-one per i creativi

Design, marketing, pubblicità, tutti questi sono gli ambiti che copriremo in questa sezione.

Cari designer, ho una buona notizia per voi: al mondo non esiste solo il Mac. Ebbene sì, ammettetelo che volete prendere un Mac perché tutti ce l’hanno. Non siate ingenui.

Sicuramente Mac è lo standard con cui tutti si confrontano, ma, come ogni standard che si rispetti, ha anche chi occasionalmente riesce a superarlo. In ogni caso la soluzione all-in-one per voi è decisamente la migliore rispetto a portatili e tower. Nel vostro caso, poi, è buono distinguere tra chi lavora come freelancer e chi fa parte di uno studio: i primi prestino più attenzione a processore, RAM e scheda grafica, i secondi, invece, anche alla connettività e alla gestione della memoria tramite magari un piccolo server condiviso.

Detto questo, un buon computer per voi deve:

– Avere un processore di fascia alta. Non lesinate. Più Gigahertz, più produttività. Con 2 già se cercherete di editare qualche video su Premiere o di fare qualche ritocco più elaborato alle vostre foto, andrete incontro a problemi non indifferenti. Viaggiate sui 3 Ghz e più per essere tranquilli e non scendete mai sotto la settima generazione di processori, l’ottava se state leggendo questa guida nel 2019.

– Una buona scheda grafica. Non il top del top, quelle le lasciamo ai gamer, ma una di fascia medio-alta vi sarà utile soprattutto in sede di montaggio video e applicazione di effetti speciali.

– Tanta, tanta, tanta RAM. Esagerate. Se ne avete 64 Gb sarete a posto per sempre. Mai sotto i 16. Mai.

– Connettività in base alle esigenze. Se siete freelancer potete concentrare le vostre energie altrove, altrimenti calcolate bene cosa vi serve.

– Se siete uno studio optate per una memoria esterna in cloud (un server). È più sicuro e vi assicura spazio condiviso su cui è facile lavorare in gruppo.

All-in-one per i gamer e gli esagerati

Mettiamo subito in chiaro una cosa: non serve l’MSI di ultima generazione per giocare a Fortnite o a League of Legends. Anche i gamer, come i giovani imprenditori, tendono a sperperare i loro soldi. State attenti, soprattutto se giocate in maniera casual, non di frequente o con giochi che non richiedono grande potenza di calcolo. Ma, se siete giocatori hardcore, questa è la sezione che fa per voi.

Un computer da gaming all-in-one dovrebbe:

– Avere un processore degno. Non scendete sotto i 2.5 Ghz e sotto la settima generazione. Non vi servono necessariamente i top di gamma perché il grosso del lavoro, nel vostro caso, lo fa la scheda grafica e la GPU (un processore dedicato alla grafica).

Una scheda grafica che spacca le pietre. Davvero, investiteci. Non dico di prendere le nuovissime RTX della Nvidia, ma almeno le GTX 1050 vi serviranno per poter giocare senza problemi almeno per qualche annetto. Ricordate che i giochi stanno diventando sempre più complessi da elaborare e per quanto vi riguarda considerate un tempo di vita non maggiore ai 7 anni per le vostre macchine.

– RAM a piacere. Più è meglio, certo, ma anche 16 Gb vi basteranno. Un’attenzione in più alla memoria dedicata alla grafica. Deve esserci necessariamente in un buon computer da gaming.

– Connettività limitata. Eccetto per cuffie, rete e mouse/controller non vi serve molto. Attenti ai protocolli wifi e al bluetooth che potrebbe servirvi.

Fine della prima parte, vi sentite già esperti di computer all-in-one? Non ne dubitiamo. Di seguito vi consiglieremo i migliori all-in-one che abbiamo trovato per prezzo, configurazioni e potenza. Ancora una volta sono prodotti che ad oggi sono i top di gamma; tra anche solo un anno probabilmente non sarà più così. Buon divertimento.

All-in-one BEST PRICE

DELL XPS 7760 3GHz i5-7400

DELL XPS 7760 3GHz i5-7400

Il primo all-in-one che ti presentiamo è il migliore per rapporto qualità/prezzo. Dell XPS 27-7760 costa attorno ai 1980 euro che varano in base alla configurazione che sceglierete.

È una macchina prevalentemente d’ufficio con i suoi 8 gb di RAM espandibili e la scheda grafica integrata potrebbe dare delle noie ai creativi, ma è perfetto per chi non deve stressare troppo il suo computer e ha bisogno magari di allestire un nuovo ufficio.

Una buona connettività e un audio a dir poco strabiliante completano il quadro dell’all-in-one targato Dell.

✅ Pro:

– Buon rapporto qualità/prezzo

– Audio a 10 speakers

– Buonissimo processore (i5 di settima generazione, 3 Ghz)

❌ Contro:

– Non sopporterà grandi sforzi continuati

– Schermo forse anche troppo ambizioso per usi d’ufficio (4k Adobe RGB reclinabile non touch)

DELL XPS 7760 3GHz
  • Display: 27″ – 3840 x 2160Pixel;
  • Processore: i5-7400 3GHz;
  • RAM: 8 GB DDR4 SDRAM;
  • Storage: 1TB HDD e 32GB SSD;
  • Scheda grafica: Intel HD Graphics 630;
  • Sistema operativo: Windows 10 Home (64 bit);

IL MIGLIOR ALL IN ONE PER I GRAFICI

Microsoft Surface Studio

Microsoft Surface Studio

Gli all-in-one migliori per i creativi sono ben due che arrivano sostanzialmente a pareggio. Il primo è il nuovissimo Microsoft Surface Studio, prezzo variabile dai 2000 ai 5000 euro per le configurazioni stellari.

Surface vince per la sua versatilità (schermo reclinabile anche in verticale) e per la memoria che vede ben 2 Tb di spazio per i creativi e 32 Gb di RAM con tecnologia GDDR5. Una GTX 980M fa parte della configurazione che abbiamo scelto per voi. Ovviamente potete cambiarla. Processore che sfiora i 3 Ghz fino all’ottima generazione ottimizzati per la grafica.

✅ Pro:

– Schermo versatile dalla qualità perfetta

– RAM e memoria generosissime

– Scheda grafica bilanciata

❌ Contro:

– Il processore poteva permettersi anche di più

– Il prezzo. Molto esclusivo

 IL SECONDO MIGLIOR ALL IN ONE PER I GRAFICI

iMac pro

iMac pro

Il secondo vincitore di questa categoria è indubbiamente il sempreverde iMac Pro 27. Dai 2800 ai 6000 euro di puro investimento potrete avere un computer davvero eccezionale.

Schermo 5k da 27 pollici, con tutta la qualità Apple in questo campo. Processore tra i top di gamma con 10 e più cores, 32 Gb di RAM e una scheda grafica AMD con ben 16 Gb dedicati.

Lascia perplessi la memoria di massa: solo 1 Tb tra l’altro HDD e non SSD. Una sottigliezza totalmente trascurabile se lavorate in cloud

✅ Pro:

– Schermo bellissimo da vedere e calibrato per i lavori creativi

– Processori e scheda grafica non vi daranno problemi per i prossimi 10 anni

– Standard creativo da anni

❌ Contro:

– Memoria di massa un po’ scarsina

– Ancora una volta il prezzo

All-in-one BEST VERSATILE

HP ENVY 34

HP ENVY 34

Questo all-in-one vi stupirà. Il suo nome è HP ENVY 34 e ha tutto il diritto di entrare in questa guida con l’immensità di caratteristiche che porta con sé. Il tutto in soli 2200 euro.

Schermo widescreen curvo touch 4k 34 pollici non reclinabile. Non versatile come il Surface, ma davvero ergonomico e impressionante. Processore di settima generazione al pari dei computer per creativi che arrivano fino a 3.0 Ghz.

Una scheda grafica GTX 1050 lo rende adatto anche al gaming e la memoria a soluzione mista (HDD e SSD) permette di abbassare il prezzo, ma allo stesso tempo di mantenere una buona velocità di trasmissione. Un po’ bassa la RAM che offre solo 16 Gb ancora in DDR4.

Ma la vera qualità di questo all-in-one sono i suoi plus: immersive sound, privacy camera estraibile all’occorrenza, schermo Technicolor certified, audio certificato Bang&Olufsen con dock interettivo che integra anche la ricarica wireless dei telefoni. Insomma, un tripudio di feature minori che premiano questo dispositivo firmato HP.

✅ Pro:

– Schermo curvo 4k di 34 pollici certificato Technicolor

– Versatilità: ufficio, creatività e gaming sono stili d’uso adatti a questa macchina

– Tantissimi plus e un prezzo contenuto

❌ Contro:

– RAM. Assolutamente da espandere

– Schermo non reclinabile

All-in-one BEST PER IL GAMING

Lenovo Ideacenter AIO Yg10-27ISH

Lenovo Ideacenter AIO Yg10-27ISH

Vi stupirete di quello che vi sto per consigliare. Non è un MSI, né un Omen o un ROG, bensì il nuovissimo Lenovo Ideacenter AIO Yg10-27ISH. Con soli 1000 euro, Lenovo riesce a regalarvi una macchina pensata per il gaming estremamente completa.

Schermo da 27 pollici in full HD, un processore i7 di sesta generazione che raggiunge vette altissime, 16 Gb di RAM in GDDR5 e una GTX 1080 renderanno la vostra esperienza davvero immersiva e fluida. Direte addio a FPS bassi e immagini a scatti conseguenti.

Come per l’HP ENVY, anche Lenovo opta per la formula a memoria mista (HDD e SSD), ma anche qui la vera chicca sono i suoi plus. Innanzitutto, è VR-ready. Ebbene sì, integra già le tecnologie necessarie a giocare in VR. Ha un simpatico appoggio laterale per le vostre cuffie e, soprattutto, è estremamente facile da upgradare. Degli slot dedicati per RAM, memorie e scheda grafica vi permetteranno di modificarlo a piacere nel tempo.

Degli stereo Harman Kardon, due per la precisione, chiudono il quadro di questo ottimo computer da gaming di cui ricordiamo ancora il prezzo: 1000 euro.

✅ Pro:

– Processore e scheda grafica molto potenti

– RAM, audio e plus

– Prezzo davvero basso

❌ Contro:

– Schermo non in 4k (nel 2018!)

– Design non dei migliori

Lenovo Ideacentre AIO 720-24IKB
  • Display: 23.8″ FullHD
  • Processore: I5-7400 1 GHz;
  • RAM: 8 GB DDR4;
  • Storage: 1TB HDD;
  • Scheda grafica: Nvidia GTX 960;
  • Sistema operativo: Windows 10 Home (64 bit);

Se cerchi una postazione per il gaming ti consiglia anche questi articoli:

Bene, siamo giunti alla fine di questa grande guida alla scelta dei computer all-in-one. Speriamo di essere riusciti a insegnarti le basi per scegliere al meglio le tue macchine senza trovarti delle brutte sorprese.
Condividi con noi la tua esperienza e segnalaci pure nuovi prodotti che ritieni davvero buoni, così aiuterai anche tutti gli altri. Se hai letto tutto fino in fondo complimenti, speriamo ne sia valsa la pena. Alla prossima!

.